«Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita». Gv 8,12

«Yo soy la luz del mundo. El que me sigue no andará en tinieblas, sino que tendrá la luz de la Vida». Jn 8,12

Lettori fissi - Lectores fijos

L'inferno esiste- El infierno existe y es eterno

L'inferno esiste- El infierno existe y es eterno
clic sull'immagine- clic sobre la imagen

giovedì 13 settembre 2012

I segreti rivelati da Nostra Signora de La Salette- El secreto revelado por Nuestra Señora de La Salette



Nostra Signora de La Salette
Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.






El texto en español está abajo


Nostra Signora de La Salette è l'appellativo con cui i cattolici venerano Maria, in seguito all'apparizione mariana che ebbero, il 19 settembre 1846, due pastorelli, Maximin Giraud e Mélanie Calvat, a La Salette, presso il comune francese di La Salette-Fallavaux.
L'apparizione è stata riconosciuta ufficialmente dalla Chiesa cattolica il 19 luglio 1851.


Il messaggio

Si riporta di seguito un estratto del messaggio che la Vergine comunicò ai due pastorelli:
"Se il popolo non si sottomette, sarò costretta a lasciare libero il braccio di mio Figlio...da quanto tempo soffro per voi!...Vi ho dato sei giorni per lavorare, mi sono riservata il settimo e voi non lo volete riconoscere...se il raccolto si guasta è colpa vostra. Ve lo mostrai l'anno scorso con le patate, ma voi non l'avete considerato. Anzi, quando ne trovavate di guaste, bestemmiavate il nome di mio Figlio. Continueranno a marcire e quest'anno, a Natale, non ce ne saranno più. Sopraggiungerà una grande carestia. Prima di essa, i bambini al di sotto dei sette anni saranno colpiti da tremito e morranno...Se questa gente si convertirà, allora, le pietre e le rocce si muteranno in mucchi di grano e le patate nasceranno da sole nei campi. Dite la vostra preghiera, figli miei? Bisogna dirla bene, mattino e sera...d'estate a Messa vanno solo alcune donne anziane. Gli altri lavorano di domenica, tutta l'estate. D'inverno, quando non sanno che cosa fare, vanno a Messa solo per burlarsi della religione...".[1]

Osservano padre Livio Fanzaga e Saverio Gaeta: "Queste profezie si sono di fatto concretizzate. In particolare, in quel tempo giunse in Francia dal Nord America la fino ad allora sconosciuta epidemia crittogamica, che effettivamente fu un flagello per le vigne; e anche la mortalità infantile afflisse il circondario di La Salette. Così gli uomini poterono rendersi conto di quanto il proprio comportamento nei riguardi di Dio e delle cose divine fosse direttamente collegato con gli sviluppi delle cose terrene."[2]


I segreti

La Madonna rivelò a ciascuno dei due fanciulli un segreto diverso. Questi li scrissero a papa Pio IX il 2 luglio 1851; il segreto che venne rivelato a Melania fu reso pubblico solo nel 1879. Si espone una sintesi:
"L'umanità si trova alla vigilia di tristi avvenimenti e dei castighi più pesanti...i preti, che sono i servi di mio Figlio, proprio loro con la loro vita dissipata e la cupidigia di denaro, renderanno possibile la manifestazione dell'ira dell'Onnipotente...A causa del comportamento degli abitanti della Terra sarà chiamata l'ira del Padre del Cielo...La Chiesa vivrà una crisi molto profonda. Sarà il tempo delle tenebre. La sacra fede in Dio cadrà nella dimenticanza...ognuno cercherà solo il proprio egoistico profitto. Non ci sarà più amore per la famiglia e la Patria...I governi temporali avranno tutti lo stesso fine, quello di abbattere le basi religiose dei popoli e disperderle, per fondare il materialismo e l'ateismo...Il maligno entrerà in ogni casa, molte grandi città saranno quasi distrutte, tutti crederanno che sia giunta la fine...Poi la misericordia di mio Figlio comanderà agli Angeli di distruggere il nemico del mondo. Improvvisamente tutti i nemici della Chiesa di Gesù Cristo scompariranno...Dopo inizierà lentamente una nuova era, la pace e l'armonia tra gli uomini e Dio e l'amore per il prossimo prenderanno il sopravvento su tutto...Il Vangelo sarà predicato ovunque...questa pace e concordia tra gli uomini non durerà però a lungo, ci si dimenticherà che i peccati del mondo sono l'origine di tutte le punizioni che ricadono sulla Terra. Un precursore dell'anticristo farà la sua comparsa...Le stagioni cambieranno, l'atmosfera anche; l'acqua e il fuoco provocheranno terribili terremoti e grandi distruzioni...Roma perderà la fede e diventerà la sede dell'anticristo...Allora potrò chiamare gli apostoli degli ultimi tempi, i fedeli discepoli di Gesù Cristo...allora io dirò loro: lottate figli della luce per la gloria di Dio e di Gesù Cristo...Il principe delle tenebre emergerà dall'abisso, ma conoscerà l'alito dell'Arcangelo Michele e ne verrà soffocato...Poi acqua e fuoco purificheranno la Terra e tutto sarà rinnovato. Solo allora Dio sarà servito e onorato."[3]



Approvazione

 Lo stesso giorno, il 19 luglio 1851, quinto anniversario dell'apparizione, questa fu ufficialmente approvata con una lettera pastorale del vescovo diocesano, che la intitolò a "Nostra Signora de La Salette". Così scrisse il vescovo:
[L'apparizione] ha in sé tutte le caratteristiche della verità e i fedeli sono giustificati a credere al di là di ogni dubbio e con certezza. ... (art. 1) ... Quindi, al fine di tributare la nostra più sentita gratitudine a Dio e alla gloriosa Vergine Maria, autorizziamo la devozione a Nostra Signora de La Salette. Consentiamo che il clero predichi questo grande evento e che ne tragga conseguenze pratiche e morali. ... (art. 3) ... Proibiamo espressamente ai fedeli e al clero della nostra diocesi di parlare o scrivere contro quello che proclamiamo oggi, che quindi merita il rispetto di tutti. ... (art. 5)
Questa lettera fu successivamente pubblicata, in traduzione, dall'Osservatore Romano il 4 giugno 1852.

Significato teologico

Padre Livio Fanzaga, parlando delle apparizioni de La Salette, ha scritto tra l'altro:
"Le lacrime della Madonna a La Salette mi viene spontaneo paragonarle in qualche modo al sudore di sangue di Cristo nel Getsemani. Gesù è morto per i nostri peccati - e quindi ci ha esplicitato il suo infinito amore - , però tale amore non è compreso, non è accolto, viene persino rifiutato...Perciò le lacrime della Madonna stanno a indicare la nostra non corrispondenza alla grazia, cioè il rifiuto che opponiamo alla misericordia di Dio. Sono lacrime di dolore che ella versa su di noi, sui suoi figli che vivono nel peccato, perché Maria non può forzare alla conversione, ma può soltanto esprimere l'amarezza per il rifiuto del dono dell'amore."[7]

La Croce

Il crocifisso de La Salette è quello indossato dalla Vergine Maria (pendente da una catena attorno al collo), secondo il racconto di Maximin e Mélanie. Alla croce sono aggiunti, a metà dei bracci laterali, un martello e delle tenaglie, e ai piedi della croce vi è un teschio con i femori incrociati.

Il martello simboleggia il peccatore che inchioda Gesù alla croce per i suoi peccati, le tenaglie simboleggiano i cristiani che tentano di rimuovere i chiodi della croce mediante la vita di santità e di fedeltà al Signore. Il teschio con i femori incrociati rappresenta la morte, che è inevitabile per gli uomini, per ricordarsi dell'urgenza della salvezza. 












Epistole e libello a contenuto profetico mariano, redatti da Melania Calvat e Massimino Giraud e pubblicati recentemente nel libro "Scoperti in Vaticano i segreti de La Salette. L'apparizione, le polemiche, le profezie apocalittiche" di mons. Antonio Galli (Sugarco Edizioni, 2007)

Durante l’apparizione del 19 settembre 1846 la Madonna comunicò ai due pastorelli Melania e Massimino un messaggio pubblico, da rivelare immediatamente, ed un segreto da rivelarsi a partire dal 1858.

Prima di tale anno, e precisamente nel luglio del 1851, Melania e Massimino, assistiti dai padri Rousselot e Gerin, trascrissero il segreto in due scritti separati che inviarono al Pontefice, Papa Pio IX.

Dopo il 1858, il segreto venne diffuso, ma la prima stesura dotata di approvazione ecclesiastica fu quella pubblicata a Lecce il 15 novembre 1879, con l'Imprimatur del Vescovo Monsignor Salvatore Luigi Zola e ristampata a Lione nel 1904, qualche mese prima della morte di Melania.

Dopo la pubblicazione del segreto, le reazioni furono diverse.

Alcuni sostennero l’autenticità del segreto e la sua vitale importanza per la Chiesa e per l’umanità.
Altri affermarono che la stesura del segreto avrebbe risentito di influenze negative esercitate su Melania da alcune persone: da tali influenze deriverebbe il tono apocalittico del testo divulgato nel 1879.
A lungo andare la seconda tesi prevalse e, con decreto della Santa Sede in data 9 maggio 1923, il testo del segreto fu iscritto nell’Indice dei libri proibiti.

Molti decenni dopo, il 2 ottobre 1999 il sacerdote francese Michel Corteville, durante le ricerche per la tesi di laurea su La Salette, rinvenne presso l'archivio della Congregazione per la dottrina della fede a Roma i manoscritti originali, regolarmente protocollati e rubricati, dei messaggi inviati da Melania e Massimino al Papa Pio IX nel luglio 1851.

Questa scoperta straordinaria ha posto nuovi interrogativi sull’autenticità del testo del segreto di La Salette pubblicato nel 1879.




MESSAGGIO DI MELANIA INVIATO AL PAPA PIO IX IL 6 LUGLIO 1851

“Melania, sto per dirti qualcosa che non dirai a nessuno. Il tempo della collera di Dio è arrivato; se, quando avrai detto ai popoli ciò che ho detto adesso e che ti dirò di dire ancora; se, dopo ciò, essi non si convertono, non si fa penitenza e non si cessa di lavorare la Domenica e si continua a bestemmiare il Santo Nome di Dio; in una parola, se la faccia della terra non cambia, Dio si vendicherà contro il popolo ingrato e schiavo del demonio. Il Mio Figlio sta per mostrare la Sua potenza.

Parigi, questa città macchiata da ogni sorta di crimini, perirà immancabilmente; Marsiglia sarà distrutta in breve tempo. Quando queste cose succederanno, il disordine sarà completo sulla terra; il mondo si abbandonerà alle sue empie passioni.

Il Papa sarà perseguitato da ogni parte, gli si sparerà addosso, lo si vorrà mettere a morte, ma non gli potranno far nulla. Il Vicario di Cristo trionferà ancora una volta.

I sacerdoti, i religiosi e i veri servi del Mio Figlio saranno perseguitati e molti moriranno per la fede di Gesù Cristo. Regnerà in quel tempo una grande fame.

Dopo che saranno avvenute tutte queste cose, molte persone riconosceranno la mano di Dio su di loro e si convertiranno e faranno penitenza dei loro peccati.

Un grande Re salirà sul trono e regnerà per alcuni anni. La religione rifiorirà e si espanderà su tutta la terra e la fertilità sarà grande, il mondo, contento di non mancare di nulla, ricomincerà con i suoi disordini e abbandonerà Dio e si darà in braccio alle sue passioni criminali.

Vi saranno anche dei Ministri di Dio e delle Spose di Gesù Cristo che si abbandoneranno ai disordini e questa sarà una cosa terribile; infine un inferno regnerà sulla terra; sarà allora che nascerà l'Anticristo da una religiosa, ma guai ad essa: molte persone gli crederanno perché si dirà venuto dal cielo; il tempo non è molto lontano, non passeranno due volte cinquant’anni (cioè un secolo n.d.r.)”.

Mia piccola, voi non direte ciò che vi ho appena detto. (Voi non lo direte a nessuno, voi non lo direte se un giorno doveste dirlo, voi non direte ciò che lo riguarda). Infine, voi non direte più niente fino a quando vi dirò di dirlo.

Prego il Santo Padre di darmi la sua santa Benedizione”.

Melania Matthieu,

pastorella di La Salette.

Grenoble, 6 luglio 1851


MESSAGGIO DI MASSIMINO INVIATO AL PAPA PIO IX IL 3 LUGLIO 1851

“Il 19 settembre 1846 noi abbiamo visto una bella Signora. Noi non abbiamo detto che quella Signora fosse la Santa Vergine, ma abbiamo sempre detto che era una bella Signora. Io non so se fosse la Santa Vergine o un'altra persona, ma oggi credo che fosse la Santa Vergine. Ecco ciò che quella Signora mi ha detto.

Se il mio popolo continua, ciò che sto per dirti arriverà al più presto; se cambia un poco, sarà più tardi. La Francia ha corrotto l'universo, un giorno sarà punita. La fede si spegnerà in Francia. Un terzo della Francia non praticherà più la religione o quasi. L'altra parte la praticherà ma non bene ... In seguito le nazioni si convertiranno e la fede si riaccenderà dovunque. Una grande contrada del Nord dell'Europa, ora protestante, si convertirà e sull'esempio di quella contrada anche le altre nazioni del mondo si convertiranno. Prima che questo accada si verificheranno nella Chiesa grandi turbamenti e poco dopo il Santo Padre, il Papa, sarà perseguitato. Il suo successore sarà un pontefice che nessuno s'aspetta. Poco dopo giungerà una grande pace, ma non durerà a lungo. Un mostro verrà a turbarla. Tutto quello che vi dico accadrà nel prossimo secolo o al più tardi negli anni del duemila (Massimino Giraud). Ella mi ha detto di dirlo qualche tempo dopo.

Mio Santo Padre, la vostra benedizione ad una delle vostre pecore”.

Massimino Giraud,

Grenoble, 3 luglio 1851



VERSIONE ESTESA DEL SEGRETO PUBBLICATA IL 15 NOVEMBRE 1879 (messo all’Indice dei libri proibiti dalla Santa Sede il 9 Maggio 1923, divieto formalmente abolito dall'Acta Apostolicae Sedis nel 1966)
“Melania, ciò che ti dirò adesso, non sarà sempre un segreto: lo potrai pubblicare nel 1858.

I Sacerdoti, ministri di Mio Figlio, i Sacerdoti, per la loro vita cattiva, le loro irriverenze e la loro mancanza di pietà nel celebrare i santi misteri, per l'amore del denaro, l'amore degli onori e dei piaceri, i Sacerdoti sono diventati cloache di impurità.

Sì, i Sacerdoti chiedono vendetta, e la vendetta è sospesa sulle loro teste.

Guai ai preti e alle persone consacrate a Dio che per la loro infedeltà e la loro cattiva condotta, crocifiggono di nuovo Mio Figlio!

I peccati delle persone consacrate a Dio gridano al Cielo, attirano la vendetta, ed ecco che la vendetta è alla loro porta, perché non vi è più nessuno che implori misericordia e perdono per il popolo; non vi sono più anime generose, non vi è più alcuno degno di offrire la Vittima senza macchia all'Eterno in favore del mondo.

Dio sta per colpire in una maniera senza precedenti.

Guai agli abitanti della terra! Dio sta per esercitare la Sua collera e nessuno potrà sfuggire a tanti mali messi insieme.

I capi, le guide del popolo di Dio, hanno trascurato la preghiera e la penitenza e il demonio ha ottenebrato la loro intelligenza; sono diventati quelle stelle erranti che il vecchio diavolo trascinerà con la sua coda per farle perire.

Dio permetterà al vecchio serpente di mettere divisione fra i regnanti, in ogni società e in ogni famiglia; soffrirete pene fisiche e morali; Dio abbandonerà gli uomini a loro stessi e manderà dei castighi che si susseguiranno per più di trentacinque anni.

La società è alla vigilia dei più tremendi flagelli e dei più grandi avvenimenti; ci si deve aspettare di essere governati con verga di ferro e bere il calice della collera di Dio.

Il Vicario di Mio Figlio, il Sommo Pontefice Pio IX non esca da Roma dopo l'anno 1859, ma sia fermo e generoso, combatta con le armi della fede e dell'amore: Io sarò con lui.

Non si fidi di Napoleone; il cuore di costui è doppio e, quando vorrà essere contemporaneamente Papa e Imperatore, Dio Si ritirerà da lui; egli è quell'aquila che volendo innalzarsi sempre più, cadrà sulla spada di cui voleva servirsi per obbligare i popoli ad innalzarlo.

L'Italia sarà punita per l'ambizione di voler scuotere il giogo del Signore dei Signori, per questo finirà in guerra ed il sangue scorrerà da ogni parte; le chiese saranno chiuse o profanate; i sacerdoti, i religiosi saranno cacciati via; li faranno morire, e morire di morte crudele.

Parecchi abbandoneranno la fede, e il numero dei sacerdoti e religiosi che si separeranno dalla vera religione sarà grande; fra costoro vi saranno anche dei Vescovi.

Il Papa si guardi dagli operatori di miracoli, poiché è venuto il tempo in cui i prodigi più strabilianti avranno luogo in terra e nell'aria.

Nell'anno 1864 Lucifero con un grande numero di demoni saranno svincolati dall'inferno: aboliranno a poco a poco la fede perfino nei consacrati a Dio; li accecheranno in modo tale che, a meno di una grazia particolare, essi prenderanno lo spirito di questi angeli cattivi; alcune case religiose perderanno interamente la fede e perderanno molte anime.

I libri cattivi abbonderanno sulla terra e gli spiriti delle tenebre diffonderanno dappertutto un totale rilassamento per quel che riguarda il servizio di Dio; avranno un gran potere sulla natura; vi saranno delle chiese per servire questi spiriti.

Alcune persone saranno trasportate da un luogo all'altro da questi spiriti cattivi, anche dei sacerdoti perché non saranno condotti dal buono Spirito del Vangelo che è spirito di umiltà, di carità e di zelo per la gloria di Dio.

Faranno risuscitare alcuni morti ed alcuni giusti.

(Ciò significa che questi morti prenderanno le sembianze delle anime giuste che erano vissute su questa terra, e tutto ciò per sedurre meglio gli uomini; questi sedicenti morti risuscitati, che non saranno altro che il demonio stesso sotto simile aspetto, predicheranno un altro Vangelo contrario a quello del vero Gesù Cristo, negando l'esistenza del Cielo ed anche quella delle anime dannate. Tutte queste anime appariranno come unite ai loro corpi).

Vi saranno ovunque dei prodigi straordinari poiché la vera fede si è spenta, mentre la falsa luce rischiara il mondo.

Guai ai Principi della Chiesa che si saranno dedicati ad accumulare ricchezze su ricchezze, a salvaguardare la loro autorità e a dominare con orgoglio!

Il Vicario di Mio Figlio soffrirà molto, poiché per un tempo la Chiesa sarà abbandonata a grandi persecuzioni: sarà il tempo delle tenebre; la Chiesa si troverà in una crisi spaventosa.

Poiché la santa fede di Dio sarà dimenticata, ogni individuo vorrà guidarsi da solo, ed essere superiore ai suoi simili.

I poteri civili ed ecclesiastici saranno aboliti; ogni ordine ed ogni giustizia saranno calpestati; non si vedranno che omicidi, odii, gelosie, menzogne e discordie, senza amore per la patria nè per la famiglia.

Il Santo Padre soffrirà molto. Io sarò con lui fino alla fine per ricevere il suo sacrificio. I cattivi attenteranno più volte alla sua vita senza però poter nuocere ai suoi giorni; ma nè lui né il suo successore ... vedranno il trionfo della Chiesa di Dio.

I governanti civili avranno tutti un medesimo programma, di abolire cioè e far scomparire ogni principio religioso, per dar posto al materialismo, all'ateismo, allo spiritismo e ad ogni specie di vizio.

Nell'anno 1865 si vedrà l'abominazione nei luoghi santi; nei conventi, i fiori della Chiesa saranno putrefatti e il demonio si farà quasi il re dei cuori.

Coloro che sono a capo delle comunità religiose, stiano attenti a quelli che ricevono perché il demonio userà tutta la sua malizia per introdurre negli ordini religiosi delle persone viziose, perché il disordine e l'amore dei piaceri carnali saranno diffusi su tutta la terra.

La Francia, l'Italia, la Spagna e l'Inghilterra saranno in guerra, il sangue scorrerà nelle strade; il francese si batterà col francese, l'italiano con l'italiano. In seguito vi sarà una guerra generale, che sarà spaventosa.

Per un tempo Dio non si ricorderà più della Francia nè dell'Italia, perché il Vangelo di Gesù Cristo non sarà più conosciuto. I cattivi useranno tutta la loro malizia; si uccideranno, si massacreranno a vicenda, perfino nelle case.

Al primo colpo della Sua spada folgorante, le montagne e tutta la natura tremeranno dallo spavento perché i disordini e i delitti degli uomini squarciano la volta del cielo. Parigi sarà bruciata e Marsiglia inghiottita; diverse grandi città saranno scosse e inghiottite dai terremoti; si crederà che tutto sia perduto; non si vedranno che omicidi, non si sentirà che rumore d'armi e bestemmie.

I giusti soffriranno molto; le loro preghiere, le loro penitenze e le loro lacrime saliranno fino al Cielo, e tutto il popolo di Dio domanderà perdono e misericordia, e chiederà il Mio aiuto e la Mia intercessione.

Allora Gesù Cristo, con un atto della Sua giustizia e della Sua grande misericordia per i giusti, comanderà ai Suoi Angeli che tutti i Suoi nemici siano messi a morte. Ad un tratto, i persecutori della Chiesa di Gesù Cristo e tutti gli uomini dediti al peccato periranno e la terra diventerà come un deserto.

Allora si farà la pace, la riconciliazione di Dio con gli uomini; Gesù Cristo sarà servito, adorato e glorificato; la carità fiorirà dappertutto. I nuovi re saranno il braccio destro della Santa Chiesa, che sarà forte, umile, pia, povera, piena di zelo e imitatrice delle virtù di Gesù Cristo. Il Vangelo sarà predicato dappertutto e gli uomini faranno grandi progressi nella fede poiché vi sarà unità fra gli operai di Gesù Cristo e gli uomini vivranno nel timor di Dio.

Questa pace fra gli uomini non durerà a lungo; venticinque anni di raccolti abbondanti saranno sufficienti per far loro dimenticare che i peccati degli uomini sono la causa di tutte le pene che giungono sulla terra.

Un precursore dell'Anticristo, con le truppe di diverse nazioni, combatterà contro il vero Cristo, il solo Salvatore del mondo; spargerà molto sangue e vorrà annientare il culto di Dio per farsi considerare come un Dio.

La terra sarà colpita da ogni specie di piaghe (oltre alla peste e alla carestia che saranno generali); le guerre si susseguiranno fino all'ultima che sarà condotta dai dieci re dell'Anticristo, i quali avranno tutti un unico scopo e saranno i soli a governare il mondo.

Prima che ciò si verifichi, vi sarà una specie di falsa pace nel mondo; si penserà soltanto a divertirsi; i cattivi si abbandoneranno ad ogni specie di peccato; ma i figli della Santa Chiesa, i figli della Fede, i Miei veri imitatori cresceranno nell'amore di Dio e nelle virtù che Mi sono più care.

Beate le anime umili, guidate dallo Spirito Santo! Io combatterò con loro finché non saranno arrivate alla pienezza dell'età.

La natura chiede vendetta per gli uomini, e freme di spavento in attesa di ciò che deve accadere alla terra insozzata di crimini.

Tremate, terra e voi che fate professione di servire Gesù Cristo e che al di dentro adorate voi stessi! Tremate poiché Dio vi consegnerà al Suo nemico, perché i luoghi santi sono nella corruzione; molti conventi non sono più case di Dio, ma pascolo di Asmodeo e dei suoi.

Durante questo tempo nascerà l'Anticristo, da una religiosa ebrea, da una falsa vergine che sarà in comunicazione col vecchio serpente, il maestro d'impurità; suo padre sarà Ev. (questa abbreviazione sta per “Évêque” che in francese significa “Vescovo” - n.d.r.); nascendo vomiterà bestemmie, avrà denti; in una parola sarà il diavolo incarnato; emetterà grida spaventose, farà prodigi, non si nutrirà che di impudicizie. Avrà dei fratelli che, sebbene non saranno come lui dei demoni incarnati, saranno figli del male; a dodici anni si faranno notare per le valorose vittorie che riporteranno; in poco tempo ciascuno sarà alla testa di armate, assistiti da legioni dell'inferno.

Le stagioni saranno cambiate; la terra produrrà soltanto frutti cattivi; gli astri perderanno i loro movimenti regolari, la luna rifletterà solo una debole luce rossastra; l'acqua ed il fuoco daranno al globo terrestre dei movimenti convulsi ed orribili terremoti che faranno sprofondare montagne, città ecc.

Roma perderà la fede e diventerà la sede dell'Anticristo.

I demoni dell'aria con l'Anticristo faranno grandi prodigi sulla terra e nell'aria, e gli uomini si pervertiranno sempre più.

Dio avrà cura dei Suoi fedeli servitori e degli uomini di buona volontà; il Vangelo sarà predicato ovunque e tutte le nazioni avranno conoscenza della verità!

Rivolgo un pressante appello alla terra: chiamo i veri discepoli del Dio vivente e regnante nei Cieli; chiamo i veri imitatori del Cristo fatto uomo, il solo vero Salvatore degli uomini; chiamo i Miei figli, i Miei veri devoti, coloro che si sono dati a Me perché li conduca al Mio Divin Figlio, coloro che porto per così dire nelle Mie braccia, coloro che sono vissuti del Mio spirito; chiamo infine gli Apostoli degli Ultimi Tempi, i fedeli discepoli di Gesù Cristo, che sono vissuti nel disprezzo del mondo e di se stessi, nella povertà e nell'umiltà, nel disprezzo e nel silenzio, nella preghiera e nella mortificazione, nella castità e nell'unione con Dio, nella sofferenza e sconosciuti dal mondo. E' tempo che escano e vengano a illuminare la terra.

Andate e mostratevi come Miei figli prediletti; Io sono con voi e in voi purché la vostra fede sia la luce che vi illumina in questi giorni di sventura.

Che il vostro zelo vi renda come degli affamati della gloria e dell'onore di Gesù Cristo. Combattete, figli della luce, piccolo numero che ci vedete; poiché ecco il tempo dei tempi, la fine delle fini.

La Chiesa sarà eclissata, il mondo sarà nella costernazione.

Ma ecco Enoch ed Elia ripieni dello Spirito di Dio; essi predicheranno con la forza di Dio, e gli uomini di buona volontà crederanno in Dio e molte anime saranno consolate; faranno grandi progressi in virtù dello Spirito Santo e condanneranno gli errori diabolici dell'Anticristo.

Guai agli abitanti della terra! Vi saranno guerre sanguinose e carestie; epidemie di peste e malattie contagiose; vi saranno piogge di una spaventosa grandine di animali; tuoni che scuoteranno le città; terremoti che inghiottiranno dei paesi; si sentiranno voci nell'aria; gli uomini sbatteranno la testa contro i muri, invocheranno la morte, e d'altro canto, la morte costituirà il loro supplizio; il sangue scorrerà ovunque.

Chi potrà vincere, se Dio non accorcia il tempo della prova?

Per mezzo del sangue, delle preghiere e delle lacrime dei giusti, Dio si lascerà piegare; Enoch ed Elia saranno uccisi; Roma pagana sparirà; cadrà il fuoco dal cielo e consumerà tre città; l'intero universo sarà colpito dal terrore e molti si lasceranno sedurre perché non hanno adorato il vero Cristo vivente in mezzo a loro.

E' tempo: il sole si oscura, soltanto la fede vivrà.

Ecco il tempo: l'abisso si apre.

Ecco il re dei re delle tenebre, ecco la Bestia con i suoi sudditi, che si dice salvatore del mondo. Si innalzerà con orgoglio nell'aria per andare fino al cielo; sarà però soffocato dal soffio di San Michele Arcangelo.

Cadrà e la terra che da tre giorni sarà in continue evoluzioni, aprirà il suo seno pieno di fuoco; egli sarà precipitato per sempre, con tutti i suoi, negli abissi eterni dell'inferno.

Allora l'acqua ed il fuoco purificheranno la terra e consumeranno tutte le opere dell'orgoglio degli uomini e tutto sarà rinnovato: Dio sarà servito e glorificato”.



EL SECRETO DE LA SALETTE




(Aparición reconocida y aprobada oficialmente por la Iglesia.)


Cuando en la audiencia privada del 20 de Enero de 1982 le presentaron a Juan Pablo II una documentación sobre el mensaje de La Salette, Su Santidad comentó: "Estamos en el corazón de las profecías." (L´IMPARTIAL, N. 2, 1982.)



Y en su discurso a los Misioneros de La Salette, nos dice: "A la luz del mensaje de Nuestra Señora de La Salette, atribuís un lugar importante al ministerio de la reconciliación." Y: "La Salette es un mensaje de esperanza, puesto que nuestra esperanza se apoya en la intercesión de la Madre de los hombres." (Lean Discurso del Santo Padre Juan Pablo II.) Su Santidad Juan Pablo II reconoce y acepta la validez del mensaje de La Salette.


La Aparición de La Salette fué aprobada oficialmente por el obispo de la Diócesis, y reconocida por S. S. Pío IX. El 19 de septiembre de 1851.


APARICION DE LA SANTISIMA VIRGEN EN LA SALETTE



El 19 de septiembre de 1846 se apareció la Santísima Virgen en La Salette (Francia), a dos pastorcitos naturales de Corps: Melanie Calvat de quince años, y Maximin Giraud de once. La Santísima Virgen les confió un secreto, unas advertencias para los tiempos venideros: "el secreto de La Salette."



MELANIE CALVAT provó en varios conventos, no fué admitida a los votos perpetuos. Melanie, estigmatizada y bajo constante dirección espiritual del obispo de Lecce, un virtuoso varón, murió en Italia, el 14 de diciembre de 1904, a los 73 años de edad. MAXIMIN GIRAUD quiso estudiar teología, después medicina. Fué siervo papal; murió en su patria a los 38 años de edad.

La Aparición de La Salette fué aprobada oficialmente por el obispo de la Diócesis, y reconocida por S. S. Pío IX. El 19 de septiembre de 1851, (quinto aniversario de la aparición), Monseñor Filiberto de Bruillard, Obispo ordinario de la diócesis de Grenoble (Francia), a la que pertenece la aldea de La Salette, publicó un decreto en el que entre otras cosas, dice: «Juzgamos que la aparición de la Sma. Virgen a dos pastores el 19 de septiembre de 1846, en la parroquia de La Salette, arciprestazgo de Corps, (Grenoble, Francia), presenta todas las características de verdadera y los fieles tienen fundamento para creerla como indudable y cierta. Aumenta la certeza el concurso inmenso y espontáneo (de gentes) al lugar de la aparición, así como multitud de prodigios, de los cuales es imposible dudar sin ir contra las reglas del testimonio humano. (...) Por tanto prohi-bimos a los fieles y sacerdotes de nuestra Diócesis hablar públicamente o escribir en contra del hecho que hoy proclamamos.»

El 24 de agosto de 1852, Su Santidad Pío IX, concedió que fuera privilegiado el Altar Mayor del templo de La Salette; el 7 de septiembre fundó la Asociación de Nuestra Señora Reconciliadora de La Salette. La Hermadad Misionera de La Salette, los SALETINOS, cuyos frutos fueron y son muy provechosos para la Iglesia y para las Misiones. León XIII elevó el santuario al rango de Basílica y decretó la coronación canónica de "Nuestra Señora de La Salette", efectuada por el Cardenal de París, el día 21 de Agosto de 1879. Nuestra Señora reveló en La Salette dos secretos, uno a Melanie y otro a Maximin. El secreto dado a Melanie constituye lo que comúnmente se conoce como el"el Secreto de la Salette." Un extracto del mismo fué publicado en 1879 por Melanie, con imprimatur del Obispo de Lecce, - Italia.- En 1922 se dió a conocer el texto completo, con Licencia del Rvdo. Padre Lepidi O.P., Maestro del Sagrado Palacio y Asistente Perpetuo de la Congregación del Santo Oficio, (la Congregación de la Fé.)




EL SECRETO

«Melanie, esto que yo te voy a decir ahora no será siempre secreto; puedes publicarlo en 1858: Los Sacerdotes, Ministros de mi Hijo, los Sacerdotes..., por su mala vida, por sus irreverencias e impiedad al celebrar los santos misterios, por su amor al dinero, a los honores y a los placeres, se han convertido en cloacas de impureza. ¡Sí!, los Sacerdotes piden venganza y la venganza pende de sus cabezas. ¡Ay de los sacerdotes y personas consagradas a Dios que por sus infidelidades y mala vida crucifican de nuevo a Mi Hijo! Los pecados de las personas consagradas a Dios claman al Cielo y piden venganza, y he aquí que la venganza está a las puertas, pues ya no se encuentra nadie que implore misericordia y perdón para el Pueblo. Ya no hay almas generosas ni persona digna de ofrecer la víctima sin mancha al Eterno, en favor del mundo. Dios va a castigar de una manera sin precedentes. ¡Ay de los habitantes de la Tierra...! Dios va a derramar su cólera y nadie podrá sustraerse a tantos males juntos. ¡Los jefes, los conductores del Pueblo de Dios, han descuidado la oración y la penitencia, y el demonio ha oscurecido sus inteligencias, se han convertido en estrellas errantes que el viejo diablo arrastrará con su cola para hacerlos perecer. Dios permitirá a la serpiente antigua poner divisiones entre los soberanos, en las sociedades y en las familias. (...) La sociedad está en vísperas de las más terribles calamidades y los más grandes acontecimientos. Se verá obligada a ser gobernada por una vara de hierro y a beber el cáliz de la cólera de Dios. Que el Vicario de mi Hijo, el soberano Pontífice Pio IX, no salga ya de Roma después del año de 1859; pero que sea firme y generoso; que combata con las armas de la fe y del amor. Yo estaré con él. (...) Italia será castigada por su ambición de querer sacudir el yugo del Señor de los Señores. (...) La sangre correrá por todas partes. Las Iglesias serán cerradas o profanadas. Los Sacerdotes y religiosos serán perseguidos.(...) Muchos abandonarán la Fé, y el número de Sacerdotes y religiosos que se separarán de la verdadera religión será grande. Entre estas personas se encontrarán incluso Obispos. Que el Papa se ponga en guardia contra los obradores de milagros, pues llega el tiempo en que los prodigios más asombrosos tendrán lugar en la tierra y en los aires. (...) Lucifer, con gran número de demonios, serán desatados del Infierno; abolirán la fe, aún entre las personas consagradas a Dios. (...) Muchas casas religiosas perderán completamente la fe y perderán a muchísimas almas. Los malos libros abundarán en la Tierra y los espíritus de las tinieblas extenderán por todas partes un relajamiento universal en todo lo relativo al servicio de Dios. Habrá Iglesias para servir a esos espíritus. (...) ¡Ay de los príncipes de la Iglesia que se hayan dedicado únicamente a amontonar riquezas, a poner a salvo su autoridad y dominar con orgullo!

El Vicario de Mi Hijo tendrá mucho que sufrir, porque por un tiempo la Iglesia será entregada a grandes persecuciones. Esta será la hora de las tinieblas. La Iglesia tendrá una crisis espantosa. Dado el olvido de la santa Fe en Dios, cada individuo querrá guiarse por sí mismo y ser superior a sus semejantes. (...) El Santo Padre sufrirá mucho. Yo estaré con él hasta el fin para recibir su sacrificio. Los malvados atentarán muchas veces contra su vida, sin poder poner fin a sus días; pero ni él ni su sucesor verán el triunfo de la Iglesia de Dios. Los gobernantes civiles tendrán todos un mismo plan, que será abolir y hacer desaparecer todo principio religioso para dar lugar al materialismo, al ateísmo, (...) a toda clase de vicios. Que los que estén al frente de las comunidades religiosas vigilen a las personas que han de recibir, porque el demonio usará toda su malicia para introducir en las órdenes religiosas a personas entregadas al pecado, pues los desórdenes y el amor de los placeres carnales se extenderán por toda la Tierra. Francia, Italia, España e Inglaterra estarán en guerra; la sangre correrá por las calles; el francés luchará contra el francés, el italiano contra el italiano... habrá una guerra universal que será espantosa. Por algún tiempo Dios no se acordará de Francia ni de Italia, porque el Evangelio de Cristo no es ya conocido. Los malvados desplegarán toda su malicia. Al primer golpe de su espada fulminante las montañas y la naturaleza temblarán de espanto, porque los desórdenes y los crímenes de los hombres traspasan la bóveda de los Cielos. París será quemado, y Marsella engullida; varias grandes ciudades serán sacudidas y engullidas por terremotos. Se creerá que todo está perdido. No se verán más que homicidios, no se oirá más que ruido de armas y blasfemias. Los justos sufrirán mucho, sus oraciones, su penitencia y sus lágrimas subirán hasta el Cielo, y todo el Pueblo de Dios pedirá perdón y misericordia e implorarán su ayuda e intercesión. Entonces Jesucristo, por un acto de justicia y de su gran misericordia con los justos, mandará a sus ángeles que destruyan a todos sus enemigos. Los perseguidores de la Iglesia de Cristo y los hombres dados al pecado perecerán de golpe, y la Tierra quedará como un desierto.

Entonces será la paz, la reconciliación de Dios con los hombres; Jesucristo será servido, adorado y glorificado. La caridad florecerá en todas partes. Los nuevos reyes serán el brazo derecho de la Santa Iglesia que será fuerte, humilde, piadosa, pobre, celosa e imitadora de las virtudes de Jesucristo. El Evangelio será predicado por todas partes y los hombres harán grandes progresos en la fe, porque habrá unidad entre los obreros de Jesucristo, y los hombres vivirán en el temor de Dios.» (...)

(Las profecías de La Salette no parecen haber sido dictadas en orden sucesivo, no son correlativas. Continúa:)

«La Tierra será castigada con todo género de plagas. Habrá guerras, hasta la última que la harán los diez reyes del anticristo, los cuales tendrán todos un mismo plan, y serán los únicos que gobernarán al mundo. Antes que eso suceda, habrá una especie de falsa paz en el mundo; no se pensará más que en divertirse; los malvados se entregarán a toda clase de pecados; pero los hijos de la Santa Iglesia, los hijos de la fe, mis verdaderos imitadores, creerán en el amor de Dios y en las virtudes que me son más queridas. Dichosas las almas humildes guiadas por el Espíritu Santo, Yo combatiré con ellas hasta que lleguen a la plenitud de la edad. La naturaleza clama venganza contra los hombres, y tiembla de espanto en espera de lo que debe suceder en la Tierra encharcada de crímenes. Temblad Tierra, y vosotros que hacéis profesión de servir a Jesucristo y que interiormente os adoráis a vosotros mismos, ¡temblad!, pues Dios va a entregaros a sus enemigos, porque los lugares santos están en la corrupción. Muchos conventos no son ya casa de Dios, sino pastizales de Asmodeo. Durante este tiempo nacerá el anticristo... Hará prodigios y no se alimentará sino de impurezas. ... Se cambiarán las estaciones... Los astros perderán sus movimientos regulares. La luna no reflejará más que una débil luz rojiza. El agua y el fuego causarán en el globo terrestre movimientos convulsivos y horribles terremotos.

ROMA perderá la Fé y se convertirá en la sede del anticristo. Los demonios del aire, con el anticristo, harán grandes prodigios en la Tierra y en los aires, y los hombres se pervertirán más y más. Dios cuidará de sus fieles servidores y de los hombres de buena voluntad. El Evangelio será predicado por todas partes. Todos los pueblos y todas las naciones conocerán la verdad.

Hago una apremiante llamada a la Tierra, llamo a los verdaderos discípulos del Dios que vive y reina en los Cielos, llamo a los verdaderos imitadores de Cristo hecho hombre, el único y verdadero salvador de los hombres. Llamo a mis hijos, a mis verdaderos devotos, a los que se me han consagrado a fin de que los conduzca a mi Divino Hijo, los que llevo, por decirlo así, en mis brazos, los que han vivido de mi espíritu. Finalmente... Llamo a los Apóstoles de los Últimos Tiempos. Los fieles discípulos de Jesucristo que han vivido en el menosprecio del mundo y de sí mismos, en la pobreza y en la humildad, en la oración y en la mortificación, en la castidad y en la unión con Dios. En el sufrimiento, y desconocidos del mundo. Ya es hora que salgan y vengan a iluminar la Tierra: Id y mostraos como mis hijos queridos, yo estoy con vosotros y en vosotros, con tal que vuestra fe sea la luz que os ilumine en esos días de infortunio. ... Luchad hijos de la luz, vosotros pequeño número... pues ya está aquí el tiempo de los tiempos, el fin de los fines. La Iglesia se oscurecerá, el mundo quedará consternado. Pero he ahí ENOC y ELÍAS, llenos del espíritu de Dios; predicarán con la fuerza de Dios, y los hombres de buena voluntad creerán en Dios, y muchas almas serán consoladas. Harán grandes prodigios por la virtud del Espíritu Santo, y condenarán los errores diabólicos del anticristo. ¡Ay de los habitantes de la Tierra...! Habrá guerras sangrientas y hambres, pestes y enfermedades contagiosas; habrá lluvias de un granizo espantoso... ... Tempestades que destruirán ciudades, terremotos que engullirán países; se oirán voces en el aire; los hombres se golpearán la cabeza contra los muros, llamarán a la muerte. ... La sangre correrá por todas partes. ¿Quién podrá resistir si Dios no disminuye el tiempo de la prueba? Por la sangre, las lágrimas y oraciones de los justos, Dios se dejará aplacar. Enoc y Elías serán muertos. ROMA pagana desaparecerá, caerá fuego del cielo y consumirá tres ciudades; el universo entero estará preso del terror, y muchos se dejarán seducir por no haber adorado al verdadero Cristo, que vivía entre ellos. Ha llegado el tiempo. l sol se oscurece, solo la fé vivirá. Aquí está el tiempo. El abismo se abre. He aquí el rey de los reyes de las tinieblas. Aquí está la bestia con sus súbditos, llamándose el salvador del mundo. Se elevará con orgullo por los aires para subir hasta el Cielo. Será sofocado por el soplo de San Miguel Arcángel. Caerá. Y la Tierra, que llevará TRES DÍAS en continuas evoluciones, abrirá su seno lleno de fuego. Será hundido para siempre, (el anticristo), con todos los suyos, en los abismos eternos del infierno. Entonces el agua y el fuego purificarán y consumirán todas las obras del orgullo de los hombres y todo será renovado. Dios será servido y glorificado.»

Los hechos referidos en el secreto de La Salette no parece ser dictados en orden sucesivo, no podemos entenderlos en forma cronológica. A veces se repite lo que se dijo anteriormente. ( "Estilo cíclico", característica Apocalipsis de San Juan.) Se habla del triunfo definitivo de la Iglesia, después del Juicio de las Naciones o purificación de la humanidad, en el que todo será renovado y habrá entonces un solo rebaño y un solo pastor. También se habla del nacimiento y de la actuación del anticristo. Referirse al anticristo es llegar al máximo grado de apostasía universal. También hace referencia a los dos testigos, que condenarán los errores del anticristo y exhortarán al mundo a hacer penitencia. Testigos que al final serán vencidos y muertos. ( Apoc. cap. XI.) Algunas profecías ya se han cumplido:

A.-Que el Papa no saliera de Roma después de 1859, año a partir del cual, vencida Austria, querían que el Papa abandonase Roma para conseguir la unidad italiana.

B.-La profecía de Napoleón también se cumplió al pie de la letra: cayó "sobre la propia espada de la cual quería servirse para obligar a los pueblos a ensalzarlo"; esa fué Prusia, de ella se sirvió para debilitar a Austria, la potencia católica. etc.

El punto central del mensaje de La Salette es que: 1.- "Vendrán una serie de castigos y catástrofes...", Por causa (o producto), de los pecados de los hombres. 2.- "Muchos sacerdotes se apartarán de la sana doctrina." Una triste realidad hoy en día, de la que nosotros tenemos mucha culpa por no haber rezado suficientemente por ellos. Y ahora satanás ha cegado las inteligencias de muchas almas consagradas.) 3.- "Muchas casas religiosas se apartarán de la verdadera fe." Vivimos en un desconcierto doctrinal sin precedentes. Nuestra Señora hace referencia al anticristo, y que Roma perderá la fe y se convertirá en su sede. (Afirmaciones que no chocan con lo revelado en la Sagrada Escritura.) Dios permitirá a Satanás tentar a los hombres y al mundo y éste llegará al caos, al desorden y la desesperación. Y por un acto de su justicia y su misericordia mandará purificar y renovar al mundo, y a su Iglesia, y la vida en la Tierra continuará con aquellos hombres justos y orantes que supieron estar vigilantes a los mensajes marianos y al espíritu cristiano, y vendrá entonces, -como está profetizado-, el reinado de los Sagrados Corazones de Jesús y de María.

La Santísima Virgen clarifica en La Salette los Últimos Tiempos, y hace una llamada a los verdaderos imitadores de su Hijo, a los "Apóstoles de los Últimos Tiempos", que ayudarán al triunfo definitivo de Jesucristo, con Paz y reconciliación de Dios con los hombres, cuando la Santa Iglesia será piadosa, fuerte, humilde e imitadora de las virtudes de Jesucristo. Según la tesis de que estamos en los ULTIMOS TIEMPOS, el "Final de los Tiempos", (no el fin del mundo), y que una purificación dará lugar a la conversión de los judíos y del mundo, lo fundamental del Secreto de La Salette, referido a la época actual, es "LA GRAN APOSTASIA" denunciada ya por Pablo VI: "el humo del infierno se ha infiltrado en la Iglesia".

Con una especial responsabilidad del clero. Una crisis espantosa de la Iglesia, una persecución religiosa, y castigos apocalípticos; castigos también anunciados en Fátima, y en otras apariciones: "Varias naciones serán aniquiladas..."
______________________________________________________
«En cuanto a las revelaciones privadas, es mejor creer que no creer en ellas; porque si crees y resultan ser verdaderas, te sentirás feliz de que creiste, porque Nuestra Santa Madre lo pidió. Y si resultan ser falsas, tú recibes todas las bendiciones como si fueran verdaderas, porque creiste que eran verdad.» (Papa Urbano VIII, 1636 ) 

26 commenti:

  1. Buona giornata a te, serena e in pace :)

    RispondiElimina
  2. Quante verità , avvertimenti, consigli, preghiere , che noi dimentichiamo sempre con troppa facilità!
    Un abbraccio, mia cara!

    RispondiElimina
  3. buona giornata oggi sono felice per il mio pellegrinaggio ben riuscito buona giornata

    RispondiElimina
  4. Radiosa giornata di sole, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  5. Buona giornata e grazie per la serenità che si respira nel tuo blog. A presto.

    RispondiElimina
  6. Gracias Mirta, no conocía estas apariciones.
    Nuestra Madre Siempre nos dice cosas parecidas,
    la conversión, la oración, la penitencia.
    Un abrazo. Dios te bendiga.

    RispondiElimina
  7. Hola Mirta: no conocía estas apariciones, gracias por darlas a conocer.
    Dios te bendiga.
    Un abrazo.

    RispondiElimina
  8. Grazie Mirta, grazie, grazie, grazie! La tua presenza per me è un toccasana, una iniezione di fiducia. Per me sei un'amica insostituibile. A presto! Magu.

    RispondiElimina
  9. Mirta Ciao!

    Sono pienamente d'accordo con queste parole!

    baci

    Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Buon pomeriggio!
      sì .. leggere attentamente la storia di Nostra Signora di La Salette, Maria, è il nome per i cattolici .... la richiesta di un servizio, il padre, come atto generoso, a collaborare con l'amico che era con il pastore in difficoltà ...
      Molto buono e ben informato questo distacco!
      Congratulazioni!
      Grazie per l'amore sul mio blog!
      Buon Giovedi! Pace e di Luce!
      Baci
      ((((Non riuscivo a postare il commento nel posto giusto ... mi dispiace))))

      Elimina
  10. MILLONES DE GRACIAS PRECIOSA AMIGA.
    LO MEJOR PARA TI, ERES UNA GRAN PERSONA.
    BESOS

    RispondiElimina
  11. Hola, Mirta

    No conocía nada de lo que cuentas y siempre es interesante aprender algo nuevo.

    Besotes.

    RispondiElimina
  12. Hola Mirta, no conocia de esta aparicion, ha dicho cosas estrictamente ciertas. Un beso grande, y gracias por difundirlas.

    RispondiElimina
  13. Hello Mirta,
    Thank you for visiting me. "El Secreto" is beautiful.
    Hugs...Lu

    RispondiElimina
  14. Ti lascio un abbraccio cara Mirta!
    Anna

    RispondiElimina
  15. Mirta tesoro bello leggere i tuoi post!!
    Buon fine settimana bacioni!

    RispondiElimina
  16. Es precioso Mirta. Un fuerte abrazo desde el blog de la Tertulia Cofrade Cruz Arbórea.
    http://tertuliacofradecruzarborea.blogspot.com/

    RispondiElimina
  17. Ma quante volte la Madonna dovrà ancora dire queste cos e e darci avvertimenti? Possibile che gli uomini non capiscano e non cambino mai?
    Teniamoci saldi nella Fede e preghiamo, preghiamo, preghiamo!
    Un bacione, Mirta!

    RispondiElimina
  18. Un abbraccio cara Mirta. Sono appena rientrata.
    E un buon weekend, sereno e felice per te e Mauro.

    RispondiElimina
  19. Un abbraccio cara Mirta. Ciao!

    RispondiElimina
  20. ciao carissima passo per un saluto buon fine settimana baci

    RispondiElimina
  21. Grazie dele vostre visite! Diamo ascolto a nostra madre e preghiamo tanto.

    Gracias por sus visitas. Escuchamos a nuestra madre y rezamos tanto.

    RispondiElimina
  22. La Virgen María: Yo revelé estas atrocidades a los pequeños niños Melanie y Maximin en La Salette

    Sábado, 2 de junio del 2012, a las 11:00 hrs.

    Niña mía, es importante que todos aquellos que aman a Mi Hijo, pidan las gracias de fortaleza y perseverancia en este momento.

    El conocimiento que está siendo revelado a ustedes hijos, a través de estos mensajes, es para ayudarles a prepararse.

    Nunca sientan, como ejército de Dios, que no serán capaces de resistir el régimen maligno, que está por mostrase al mundo en breve.
    Siempre recuerden el poder de Mi Santo Rosario.

    Siempre recuerden que el poder de Mi Padre es el mayor poder de todos.

    Ningún poder es tan fuerte, que pueda vencer al Gloriosísimo Poder de Dios.

    Cuando ustedes son verdaderos hijos de Dios, cuando vienen al Padre a través de Mi Hijo, serán protegidos.

    El miedo es causado por el desconocimiento, pero éste, puede también ser causado cuando la verdad es revelada.

    Permitan que las gracias que están siendo dadas a ustedes a través de la Cruzada de Oración, les den la paz de mente y fortaleza de alma para marchar por la salvación de las almas.

    Entre más almas sean convertidas para amar a Mi Hijo, más fuerte será la Cruzada.

    Amense unos a otros y únanse en oración, para ayudar a salvar a los hijos de Dios, del Anticristo.

    Recen, recen, recen para que toda alma sea valiente para rechazar su venenosa marca.

    Yo he revelado estas atrocidades a Melanie y a Maximin en La Salette hace mucho tiempo. El momento para que estas profecías se desarrollen, está pronto.

    A estos niños se les dijo de los malignos planes y aceptaron lo que les dije. Ahora ustedes, deben aceptar que estos eventos se llevarán a cabo.

    Deben rezar mucho para diluir y mitigar muchos de los dolores, que tendrán que ser soportados por la Humanidad.

    ¡Sean valientes hijos!

    Confíen en Mi Hijo y denle la libertad de guiarles a ustedes como El debe, para que las almas puedan ser salvadas de las garras de la bestia.

    Su amada Madre, Madre de la Salvación



    Al copiar los mensajes, por favor, informar a la fuente: www.jesushabla.com

    RispondiElimina
  23. 2 Giugno 2012 – Vergine Maria: ho rivelato queste atrocità ai piccoli bambini Melanie e Maximin a La Salette.
    Posted by Messaggi da Gesu Cristo ⋅ giugno 20, 2012
    Archiviato in profezie, Vergine Maria

    Figlia Mia è importante che tutti quelli che amano Mio Figlio preghino in questo momento per le grazie di forza e perseveranza.

    Le conoscenze rivelate a voi, figli, attraverso questi messaggi servono per aiutarvi a prepararvi.

    Non temete mai, come esercito di Dio, di non essere in grado di opporvi al regime del male che sta per manifestarsi in tutto il mondo a breve.

    Ricordate sempre la potenza del Mio Santo Rosario.

    Ricordate sempre che il potere di Mio Padre è il potere più grande di tutti.

    Nessun potere è così forte da sconfiggere il Potere Gloriosissimo di Dio.

    Quando siete veri figli di Dio, quando verrete al Padre attraverso Mio Figlio, sarete protetti.

    La paura è causata dall’ignoto, ma può anche essere causata quando la Verità viene rivelata.

    Accettate le grazie che vi sono offerte attraverso le Crociate di Preghiera per darvi la pace della mente e la forza d’animo per marciare verso la salvezza delle anime.

    Più anime saranno convertite all’amore di Mio Figlio, più forte sarà la vostra Crociata.

    Amatevi l’uno l’altro e unitevi in preghiera per aiutare a salvare i figli di Dio dall’anticristo.

    Pregate, pregate, pregate affinché ogni anima avrà il coraggio di rifiutare il suo marchio velenoso.

    Ho rivelato queste atrocità ai piccoli bambini Melanie e Maximin a La Salette tanto tempo fa. Il tempo affinché queste profezie si realizzino è vicino.

    A questi bambini ho parlato dei piani malvagi e hanno accettato quello che ho detto. Ora, bambini, dovete accettare che questi eventi dovranno svolgersi.

    È necessario pregare molto per diluire e ridurre gran parte del dolore che dovrà essere sopportato dall’umanità.

    Siate coraggiosi, bambini.

    Abbiate fiducia in Mio Figlio e permetteteGli la libertà di guidarvi come deve affinché le anime possano essere salvate dalle grinfie della bestia.

    La Vostra Madre amata

    Madre della Salvezza
    http://messaggidagesucristo.wordpress.com/2012/06/20/2-giugno-2012-vergine-maria-ho-rivelato-queste-atrocita-ai-piccoli-bambini-melanie-e-maximin-a-la-salette/

    RispondiElimina


Grazie per la visita.
Gracias por la visita.

Coroncina alla Divina Misericordia

Coroncina della Divina Misericordia
(Dice Gesù a Santa Faustina Kowalska): “Oh! che grandi grazie concederò alle anime che reciteranno questa coroncina” (Diario, 848). “Con essa otterrai tutto, se quello che chiedi è conforme alla mia volontà”. (Diario, 1731). “Recita continuamente la coroncina che ti ho insegnato. Chiunque la reciterà, otterrà tanta Misericordia nell’ora della morte. ” Gesù ha raccomandato di recitare la coroncina a qualsiasi ora ma in particolare nell'ora della propria morte, ossia le 3 del pomeriggio, che Lui stesso ha chiamato un'ora di grande misericordia per il mondo intero. "In quell'ora dice Gesù non rifiuterò nulla all'anima che Mi prega per la Mia Passione" (Diario, 687)..

Coronilla de la Divina Misericordia

Colegio NSG | Coronilla a la Divina Misericordia from Colegio NSG on Vimeo.

Coronilla de la Divina Misericordia
(Dice Gesù a Santa Faustina Kowalska)“Por el rezo de este Rosario, me complace dar todo lo que me pidan. Quien lo rece, alcanzará gran Misericordia en la hora de su muerte. Aunque sea un pecador empedernido, si reza este Rosario, aunque sea una sola vez, logrará la gracia de mi infinita Misericordia”.“Si se reza este Rosario delante de los moribundos, se calma la ira de Dios, y su insondable Misericordia se apodera de su alma. Cuando recen este Rosario al lado del moribundo, me pondré entre el Padre y el alma moribunda, no como justo Juez, sino como Redentor Misericordioso”.

"Se stai cercando Dio e non sai da che parte cominciare, impara a pregare e assumiti l'impegno di farlo ogni giorno..."(Teresa di Calcutta)

Si estás buscando a Dios y no sabes como empezar, aprende a rezar, asume el compromiso de hacerlo cada día...(Teresa de Calcuta)

Apparizioni di Garabandal: Un avviso, un miracolo, un castigo (clic sull'immagine)

Apariciones de Garabandal: Un Aviso, un Milagro, un Castigo (Clic sobre la imagen)